Un giorno di Ordinaria Malinconia

Ogni anno vengono pubblicati decine e decine di libri di narrativa, da autori già affermati e da autori in cerca di affermazione. Tra questi ultimi, forse, unico nel suo genere è il caso del libro “Un giorno di ordinaria malinconia”, pubblicato nel 2012 da Simone Sacchini e Michele Turini tramite la casa editrice Youcanprint.

Simone Sacchini, blogger di www.raccontiapuntate.it, aveva da tempo da parte un racconto lungo in attesa di pubblicazione, quando è stato colto dall’idea di contattare il fotografo Michele Turini per affiancare al testo delle foto e per dare all’impaginazione un layout innovativo: un libro di narrativa drammatica in novantacinque pagine (con la numerazione dal 95 allo 0 a suscitare l’idea di un count-down) in cui foto in rigoroso bianco e nero scandiscono il ritmo della storia del tentativo di suicidio del protagonista, Claudio. Claudio ha una vita ormai tormentata e, attanagliato dal peso della solitudine e della depressione, decide di farla finita. A questo filone principale della storia si affiancano frammenti del passato più o meno felice insieme alla sua ex ragazza e frammenti del presente di Claudio e di quelli che forse ormai non sono più i suoi amici. Il tutto confluirà in un finale a sorpresa che consente al lettore di rimettere insieme tutti i pezzi del puzzle e dà alla narrazione una rilettura tutta nuova.

In un ambiente spesso ripetitivo come quello delle pubblicazioni letterarie, si tratta dunque di qualcosa di sicuramente innovativo: un interessante esperimento racchiuso in un piccolo libro di narrativa. Non perdetevi neanche una pagina di questo fantastico libro!