Ricette biscotti: consigli per farli in casa

Quando si vogliono fare dei biscotti, ci sono alcuni consigli da tenere a mente che permettono di avere dei risultati concretamente migliori, per la gioia vostra e dei vostri bambini.

Per prima cosa, i biscotti devono essere rimossi dalla teglia appena sono messi fuori dal forno. La fase di raffreddatura è la più importante ed è fondamentale per mantenere la friabilità del biscotto appena fatto.

Quasi tutte le ricette di biscotti ci consigliano di raffreddarli su di una griglia, prima di essere riposti in un contenitore ermetico. A tal proposito, ricordate sempre di conservare biscotti e dolci a parte. Tenete presente che i biscotti fatti in casa manterranno generalmente la fragranza per circa due settimane, mentre i dolci dopo pochissimi giorni iniziano a farsi duri e a rilasciare molliche, che tenderanno ad attaccarsi ai biscotti.

Per la conservazione, inoltre, è possibile congelare i biscotti cotti per un massimo di un mese. La pasta cruda può, invece, essere congelata per un massimo di un mese o refrigerata per tre giorni.

Mettere alcuni cubetti di zucchero nella scatola dei biscotti ti aiuterà a tenerli croccanti. Un utile trucco per mangiare biscotti sempre fragranti è quello di riscaldarli nel forno a bassa temperatura per cinque minuti prima di servire.

Per quanto riguarda la preparazione, in generale diciamo che i biscotti devono essere generalmente croccanti e friabili. La maggior parte di essi sono fatti usando del burro, ad esempio, così da renderli più morbidi. Un consiglio per tutti coloro che vogliono preparare dei biscotti è quello di attenersi strettamente alle ricette di biscotti. Utilizzare un uovo più grande di quello indicato o meno latte, ad esempio, potrebbe portare i biscotti ad essere troppo duri o troppo molli, mentre incorporare troppa farina in più renderà la pasta più dura e asciutta. Allo stesso modo, bisogna seguire le istruzioni delle ricette di biscotti (ma anche delle ricette dolci, seguire le indicazioni è in generale una buona idea) per la spaziatura tra i biscotti prima della cottura, dato che alcuni impasti si “allargano” mentre sono nel forno e, se c’è poco spazio, si rischia di far toccare i biscotti.