Bellimbusto – Poesie

Cari Bellimbusti, durante la mia fase di analisi della concorrenza ho scoperto delle cose molto interessanti 🙂

Esistono ben 2 poesie/componimenti (non sono un esperto del settore), dedicata ad un bellimbusto. Una di Edmondo De Amicis, l’altra di Vladimir Vladimirovic Majakovskij.

A un bellimbusto.

La prima delle due poesie di De Amicis, parla in maniera decisamente negativa di noi bellimbusti. Definendoci impomatati e belli, pieni di falsi diamanti e d’amanti, cretini in giubba (in busto) e con un cranio tomba del nostro cervello! Grazie Edmondo per avermi tirato su di morale!

La blusa del bellimbusto.

Quella del georgiano invece, da ignorante (e vi assicuro che in materia di poesia, lo sono), mi sembra un po’ più tranquilla (ma anche abbastanza incomprensibile).

Io mi cucirò neri calzoni
del velluto della mia voce.
E una gialla blusa di tre tese di tramonto.
Per il Nevskij del mondo, per le sue strisce levigate
andrò girellando col passo di Don Giovanni e di bellimbusto.

Per chi non lo sapesse, la blusa è una camicia di tipo femminile, e allora, perché la indossava uno che si definiva proprio un bellimbusto?

Donne che amate la mia carne e tu, ragazza
che mi guardi come un fratello,
coprite me, poeta, di sorrisi:
li cucirò come fiori sulla mia blusa di bellimbusto.

Qualcuno potrebbe svelarmi l’arcano? Non riesco ancora a darmi una spiegazione! Bellimbusti letterati di tutta Italia, lasciate un commento e fatemi capire qualcosa.

  • Fonte De Amicis
  • Fonte Majakovskij

Comments: 1